– 
L’esposizione, frutto di una collaborazione con il Musée de Cluny di Parigi, si configura come “mostra dossier” dedicata al tema della scultura gotica francese nel 1200 e, in particolare, al cantiere della Cattedrale di Notre-Dame di Parigi.

Dal portale dell’Incoronazione della Vergine sulla facciata occidentale proviene la Testa d’Angelo, mentre da quello del braccio settentrionale del transetto arrivano la Testa di Re mago, la Testa di uomo barbuto e la Testa di figura femminile, allegoria di una virtù teologale.

Queste quattro opere, oltre a essere testimonianze di altissima qualità della scultura medievale europea, sono testimonianze di quel momento della civiltà gotica indicato da Cesare Gnudi come “classicismo gotico” o “naturalismo gotico”, che ebbe un forte influsso, alla fine del 1200, anche sui protagonisti del Gotico in Italia: Giotto, Nicola Pisano, Giovanni Pisano, Arnolfo di Cambio.